4shared

19°congresso Nazionale Agorà SIMP

19°congresso Nazionale Agorà SIMP
iim

19°CONGRESSO NAZIONALE AGORA’ SIMP –  Napoli 19 – 21 gennaio 2017

Prevenzione della mortalità materna e neonatale: due vite una sola cultura

Prevista una Sessione parallela dell’Istituto di Micropsicoanalisi

 

IL CONGRESSO:

Ogni anno la Società Italiana di Medicina Perinatale, SIMP, scende in piazza, nell’AGORA’, per realizzare l’AGORAZEIN che  caratterizza la mission stessa della società. Dopo Genova, Milano, Assisi, l’Agorazein approda a Napoli.  Agorazein è un termine greco che vuol dire “recarsi in piazza e vedere che si dice”. Informazioni mediche più all’avanguardia sui grandi temi della medicina perinatale direttamente dalla viva voce dei suoi protagonisti saranno oggetto delle quattro sezioni: overview della prematurità, il ritardo di crescita perinatale, alimentazione e grandi sindromi, prevenzione della mortalità materna e neonatale.

Obiettivi e motivazioni

La salute di madre e feto sono naturalmente legate per tutta la gravidanza, allo stesso tempo feto e neonato sono sempre lo stesso individuo. E’ quindi necessario che si affermi sempre più una visione che leghi le discipline e le professioni che si occupano delle fasi pre e postnatali: medici ostetrici e neonatologi, ostetriche, infermieri, biologi, psicologi, ricercatori. Quando gravidanza, parto e primi ‘1000 giorni’ di vita non presentano problemi, ma soprattutto nel caso in cui insorgano complicanze, è indispensabile che ci sia un approccio concertato tra tutti gli specialisti perché dal concepimento al secondo anno di vita si decide la salute delle nuove generazioni: “the fetus is father of the man”.

Lo scopo è assicurare la migliore qualità di vita per la madre e per il feto/neonato, in caso di normalità o di inaspettata emergenza. Una cultura particolare occorre per i prematuri, per le patologie materne e per le patologie fetali che ne alterano lo sviluppo. E’ doveroso aggiornare costantemente ogni procedura, alla luce delle ultime evidenze della ricerca. La medicina perinatale, la più condivisa tra ostetrici e neonatologi, si esprime nella scelta della modalità del parto, nelle cure in caso difficoltà di adattamento alla vita, nella gestione della prematurità nelle sue diverse età gestazionali, nelle cure in caso di ritardo di crescita del feto/neonato, nel cercare di ridurre le disabilità neurologiche. I mondi dell’ostetricia e della neonatologia collaborano e condividono sempre più le informazioni.š›


L’Istituto Italiano di Micropsicoanalisi sarà parte attiva del Congresso con un Simposio dal titolo:

POSSIBILI SVILUPPI PATOLOGICI SOMATOPSICHICI NELL’INTERAZIONE MADRE-FETO.  QUALE PREVENZIONE?