4shared

La Società Internazionale di Micropsicoanalisi

Logo della Società Internazionale di Micropsicoanalisi La Società Internazionale di Micropsicoanalisi (SIM) è stata fondata il 17 febbraio 1973 per iniziativa dei primi collaboratori del Dottor Silvio Fanti. Lo scopo era essenzialmente di stimolare gli scambi tra coloro che praticavano o si interessavano di micropsicoanalisi, il metodo che Fanti aveva sperimentato e messo a punto a partire dalla psicoanalisi freudiana. L’Associazione doveva anche contribuire a far conoscere le innovazioni tecniche, definite nel preambolo degli Statuti, e gli approfondimenti teorici che la micropsicoanalisi opera nella pratica e nella metapsicologia classiche.
La sede fu fissata a Couvet (Svizzera) e Fanti fu nominato presidente onorario.
La SIM inizialmente era aperta ai praticanti e ai simpatizzanti; ha accolto in poco tempo membri di diversi paesi. Si sono progressivamente creati istituti nazionali, in Italia (1984), in Svizzera (1988), in Francia (1988) e a Montréal (1993).
Nel 1983, i membri didatti si sono raggruppati in una Commissione per la pratica, organismo professionale garante del rispetto della tecnica e della deontologia nell’esercizio della micropsicoanalisi.
Nel settembre 2000, una revisione degli statuti ha trasformato la SIM in società professionale, una struttura operativa che assicura il coordinamento delle attività dei diversi istituti e della commissione per la pratica. Composta da praticanti e allievi, essa conta oggi più di cinquanta membri nel mondo.
Dalla sua fondazione, la SIM organizza regolarmente convegni internazionali centrati su problemi di tecnica  micropsicoanalitica o su diversi aspetti del modello teorico, i relazione con la moderna metapsicologia. Ha celebrato il decimo anniversario in Italia, a Saint Vincent (1983), il ventesimo in Svizzera, a Neuchatel (1993) e il trentesimo in Francia, a Parigi (2003)